Nuovi titoli sull’anzianità 3/2020

Presentiamo ogni trimestre le ultime novità sul tema dell’anzianità. I titoli più rilevanti sono scelti da Rita Pezzati e integrati con consigli su altri articoli, libri, e-book, DVD e CD. Potete accedere a tutti i titoli dell’ultimo trimestre, classificati per ambiti tematici.

Non volete perdervi le ultime novità? Abbonatevi al servizio d’informazione sulle nuove pubblicazioni.

Selezione di Rita Pezzati

Psicologa-psicoterapeuta, professoressa SUPSI in psicologia dell’invecchiamento, membro del comitato Alzheimer ticinese, presidente di GINCO (Gruppo Invecchiamento Consapevole)

La vita lunga delle donne

«Sono anni in cui ci è data la possibilità di ripensarci, di reinventarci, di opporci agli stereotipi e di continuare a interrogarci sulla nostra vita. È il momento di tornare a far parlare le Ragazze di cinquant’anni che oggi ne hanno settanta e più.»
Marina Piazza riprende il filo di una narrazione iniziata vent’anni fa sull’identità femminile tra vita, lavoro e relazioni nei grandi passaggi dell’età, affrontando il capitolo della vecchiaia, largamente trasformato dalle conquiste della longevità.
Le donne della sua generazione sono tante, molte più dei loro coetanei maschi (più di sette milioni quelle con più di 65 anni, quasi quattro milioni quelle con più di 75 anni) e si trovano spesso sole, magari vedove, separate o divorziate.
Ma sono sempre loro, che dal movimento del Sessantotto sono passate alle lotte civili e sociali degli anni Settanta e sono ancora unite dal desiderio di elaborare il percorso fatto e di capire cosa si possono aspettare da questa ulteriore tappa della vita.
E proprio dagli incontri con molte di loro nascono queste pagine in cui l’autrice racconta e analizza se stessa e le sue coetanee con intima naturalezza, tra passaggi storici e riferimenti letterari, per cercare di capire come affrontare la nuova età e scoprire le «molte vecchiaie possibili».

Marina Piazza, La vita lunga delle donne, Solferino, 2019

Prestare il libro       

Conoscere le prime fasi della demenza : una ricerca partecipativa con anziani e caregiver

La ricerca ha visto coinvolti attivamente in tutto il processo di indagine soggetti con un’esperienza di vita diretta, personale o legata al loro lavoro quotidiano, del fenomeno da studiare, i quali sono stati considerati a tutti gli effetti co-ricercatori.

I risultati permettono di comprendere il significato di una serie di aspetti importanti: il prendersi cura per il caregiver e il ricevere assistenza per l’anziano; gli atteggiamenti e le emozioni di entrambi riguardo alla malattia; il ruolo della famiglia e di altre figure significative; il rapporto con i servizi e le strategie di coping attivate.

Conoscere le prime fasi della demenza : una ricerca partecipativa con anziani e caregiver / Giulia Avancini. Trento : Erickson, 2019, 162 p.

Prestare il libro         

Il tempo «scelto». Riflessioni pedagogiche sulla vecchiaia

Il tempo della vecchiaia è tempo scelto o tempo subìto? Il volume, in una prospettiva squisitamente pedagogica, prova a rispondere a una domanda che ha tutte le caratteristiche di una emergenza sociale oltre che educativa. A partire da un inquadramento teorico del discorso, l'autrice approfondisce alcune categorie peculiari della vecchiaia attraverso coordinate pedagogiche utili a rileggerla e ripensarla in una nuova dimensione temporale, altra dalla precedente, altrimenti significativa, in cui costruire nuova vita, nutrendola di dialogo, di scambi e reciprocità. Il volume si rivolge agli educatori, agli esperti del settore e ai futuri professionisti dell'educazione.

Il tempo «scelto» : Riflessioni pedagogiche sulla vecchiaia / Manuela Ladogana. Milano: Franco Angeli, 2020, 113 p.

Prestare il libro

Selezione del team della biblioteca

Anziani deportati

La chiusura delle Rsa, così come attualmente concepite, nell'arco dei prossimi sei anni, e la contemporanea creazione di strutture di tipo familiare caratterizzate da un massimo di 15 posti. Sono le due principali proposte illustrate da Vinicio Albanesi, in un e-book che raccoglie la sua riflessione sul tema della gestione della terza età all'indomani della grave crisi che ha colpito le Residenze sanitarie assistenziali durante la fase acuta dell'emergenza sanitaria da Covid-19. Il presidente della Comunità di Capodarco si dice convinto della necessità di cambiare radicalmente la gestione della terza età, superando la tendenza all'istituzionalizzazione e cercando in ogni caso di favorire la permanenza in casa delle persone anziane.

Vinicio Albanesi: Anziani deportati, 2020

Disponibile online

Il Coordinamento delle attività dei Caffè Alzheimer

Le difficoltà, nei caregiver delle persone affette da demenza, sono molteplici: organizzative, economiche, sociali, cliniche (cognitive, comportamentali, funzionali). Diventare caregiver è un duro lavoro, che nessuno insegna. Lo stress ed il peso fisico della malattia corrodono il familiare, che cerca di trovare risposte nella rete formale di cura. I Caffè Alzheimer cercano di dare una risposta ai bisogni della famiglia, aiutando a combattere l’isolamento, le paure, la non conoscenza; inoltre, si attivano per sostenere psicologicamente il familiare, ed il malato. Gli autori presentano l’esperienza della Lombardia, dove Il Coordinamento dei Caffè Alzheimer nasce con lo scopo di condividere idee, progetti, iniziative fra i diversi gruppi, con l’obiettivo di creare una rete che si integri con quella istituzionale e formale di cura, per la presa in carico della famiglia.

Il Coordinamento delle attività dei Caffè Alzheimer: l’esperienza della Lombardia Orientale / Stefano Boffelli, Sara Avanzini, Federica Gottard et al., 2019

Disponibile online

Anziani in azione

Motivare la persona anziana «a fare» è un pilastro dell'intervento psicosociale e una delle maggiori difficoltà a cui va incontro l'operatore. Questo manuale si propone di offrire strumenti, materiali e suggerimenti illustrando le caratteristiche dell'intervento psicosociale e proponendo dieci sezioni dedicate a diversi mediatori, con più di un centinaio di schede operative. Tutte le sezioni hanno una scheda di approfondimento curata da una persona con esperienza nel campo. Le attività rimandano una all'altra, creando un intreccio di proposte, così che l'operatore potrà utilizzarle calandole nella propria realtà culturale a misura della propria utenza. La prima sezione illustra l'attività pratica con l'argilla. La seconda realizza le attività che si possono proporre grazie alla gestione di un piccolo orto. La terza sottolinea l'importanza della tessitura e il possibile impiego del telaio per attività a tavolino. La quarta descrive le attività con la carta per costruire oggetti di facile realizzazione. La quinta spiega l'utilizzo del mandala. La sesta indica varie modalità di disegno adatte all'anziano. La settima riconosce l'importanza della lettura con e per l'anziano. L'ottava propone il mosaico in modo diverso da quello tradizionale. La nona è dedicata alla costruzione degli alberi delle stagioni quale importante elemento di orientamento temporale. L'ultima sezione è rivolta a chi si occupa di corsi di formazione per i caregiver familiari.

Anziani in azione : 100 attività manuali per allenare le abilità cognitive e motorie / Elena Grandi. Rom : Edizioni Centro Studi Erickson S.p.A., 2020

Prestare il libro         

Silver Economy: Technology and Ageing

L’invecchiamento della popolazione è considerato uno dei principali cambiamenti in corso in questo secolo. In Italia, in particolare, si registra maggiore longevità in buone condizioni di salute e minore natalità, insieme alla riduzione del numero di donne in età fertile. Pertanto la Silver Economy - l’economia che si basa sui consumi della parte più matura della popolazione – è sicuramente un’opportunità che l’Italia deve cogliere in pieno. Vengono spesso sottostimate le potenziali ricadute positive di una società più matura: una nuova domanda verso prodotti e servizi innovativi che potranno fare sempre più leva sulle opportunità tecnologico – digitali offerte dal mercato e da una popolazione sempre più connessa. Prendere in considerazione la Silver Economy come occasione di crescita significa non considerare la rivoluzione
demografica in atto solo nel suo impatto di costo per la collettività, ma finalmente adottare anche la prospettiva di un’opportunità di sviluppo, creando le condizioni per soddisfare le nuove esigenze di un mercato sempre più ampio e a tutt’oggi ancora poco conosciuto.

Silver Economy: Technology and Ageing: Uno sguardo approfondito al mondo dei senior / curata dall’Associazione “Osservatorio Senior”; Massimiliano Barawitzka, Enrico Oggioni, Alessandro Rosina. Poste Italiane, 2020

Disponibile online

Immortali: Economia per nuovi highlander

Perché gillette ha deciso di lanciare un rasoio per gli uomini che non si possono radere da soli? E come mai allure ha scelto di bandire la parola «anti-age» dal proprio magazine rischiando di perdere gli investitori pubblicitari del settore beauty? A chi ammiccano le nuove sfarzose residenze nel centro della city londinese, dotate di servizi sanitari da far invidia alle migliori cliniche del pianeta? Qual è l'età media del più numeroso cluster di clienti apple? E dei clienti di tesla? Sono forse i primi, isolati, segnali che qualcosa sta succedendo al concetto di vecchiaia per come l'abbiamo da sempre interpretato e narrato? E, se così è, quali conseguenze ha tutto questo sul sistema economico e finanziario globale? Di fronte a noi si apre uno scenario in cui i consumatori avranno desideri da realizzare (e una capacità di spesa) che non avremmo mai pensato di associare agli over 70 e che forse, come una nascente industria nata dalla fusione di life science e tecnologia lascia intuire, potrebbero esistere in eterno. Solo pochi brand iniziano timidamente a mostrare il loro interesse per questo target ricco ma lo fanno mascherandolo, perché temono di danneggiare la propria immagine, fermamente convinti di doversi mantenere «freschi» e quindi connessi ai giovani. E quelli che nel passato hanno creato prodotti ad hoc sono caduti nella trappola degli stereotipi, dell'analisi dei bisogni anziché dei desideri, accecati da una narrativa centrata sulla patologia e la sua cura anziché, per esempio, sul piacere e la sua soddisfazione. Come se si trattasse di scommettere su un futuro il cui rendimento è tutto da dimostrare invece che su una miniera d'oro a cielo aperto che non chiede altro di essere esplorata.

Immortali : economia per nuovi highlander. Nicola Palmarini ; prefazione di Francesco C. Billari. Milano : Egea, 2019

Prendere in prestito

Prendersi cura di un anziano

Questo volume ha l’obiettivo di aiutare il familiare a prendersi cura di una persona anziana non autosufficiente e di se stesso. Come una cassetta degli attrezzi il libro desidera facilitare il caregiver nella gestione della vita quotidiana con la persona anziana in difficoltà e con gli altri soggetti che le sono accanto.

Prendersi cura di un anziano fragile : guida practica per il caregiver familiare / Giulia Avancini. Trento : Erickson, 2020

Prestare li libro       

Invecchiamento attivo

Ancora oggi, scarsa attenzione viene rivolta agli interventi preventivi e di supporto al funzionamento cognitivo della persona che sta invecchiando. Questo è imputabile a varie ragioni: da una parte, in ambito clinico, si tende a privilegiare interventi volti alla riabilitazione o alla stimolazione cognitiva dimenticando come sia altrettanto importante mantenere attive o ri-attivare le abilità della persona che invecchia al fine di rallentare il declino cognitivo; dall'altra, gli anziani stessi, considerando l'invecchiamento come sinonimo d'ineluttabile «perdita di memoria», di rado chiedono interventi di potenziamento delle loro abilità mentali. Questo volume, rivolto a tutti i professionisti e clinici che lavorano nell'ambito dell'invecchiamento, si propone di colmare tale lacuna presentando dei programmi di intervento a carattere preventivo per anziani con invecchiamento normale o con iniziale invecchiamento fragile. Ogni programma è strutturato in cinque sessioni di lavoro.

Invecchiamento attivo : training per sostenere il funzionamento cognitivo negli anziani / Rossana De Beni, Michela Zavagnin ed Erika Borella. Vial de Pippetto : Erickson, 2020

Prestare li libro 

Cercate i nuovi titoli per area tematica

Panoramica

È possibile richiedere i titoli desiderati nel catalogo online o direttamente in biblioteca. I libri e i media audiovisivi sono disponibili per il prestito, mentre per gli articoli delle riviste provvederemo a farvi delle fotocopie.

Contattateci

«La biblioteca di Pro Senectute offre un amplia gamma di letture su temi diversi legati all’anzianità. Da parte nostra, invitiamo sempre il personale a visitare il sito della biblioteca, visto che ci sono anche ottimi consigli di lettura, con una selezione regolare di libri in italiano scelti dalla psicologa e professoressa SUPSI Rita Pezzati.»

Laura Tarchini, responsabile communicazione, Pro Senectute Ticino e Moesano